Ago 8, 2007
414 Views

Una gita a verona – Dolci di Verona

Written by

verona trip

Una carrellata fotografia della nostra gita in Verona (a trip in Verona).verona trip

Clicca qui sotto per le altre fotografie e ricette s verona e i suoi dolci.

torta di verona
Torta di verona.

sbrisolona
Torta sbrisolona.

E adesso un po’ di ricette di torte veronesi:
Frittelle di mele
Ingredienti:
un litro di latte
5 panini raffermi
150 gr. di farina 00
100 gr. di zucchero
un pizzico di sale
un uovo
4-5 mele
un bicchierino di grappa
un limone
olio per friggere

Preparazione:
Pere fare le frittelle di mele, cominciate unendo al latte la scorza grattugiata di un limone e mettete sul fuoco. Quando il latte e’ giunto ad ebollizione, spegnete e aggiungete il pane raffermo, che lascerete ad inzupparsi fino a che il latte non si sara’ raffreddato. Tagliate le mele a fettine (oppure a dadolini) e versatele in una ciotola, unendovi tutti gli altri ingredienti con meta’ dello zucchero. Formate un impasto consistente. Scaldate l’olio per friggere e con un cucchiaio versate l’impasto nell’olio a piccole dosi. Friggete girando le frittelle una sola volta e quando diventano di colore nocciola, toglietele con una schiumarola e mettetele su carta assorbente, spolverizzandole di zucchero. Al composto potete aggiungere a vostro gusto dell’uvetta passa.

Servire con: Recioto della Valpolicella DOC

Pandoro di Verona
pandoro

Ingredienti:
650 gr. di farina
250 gr. di burro
200 gr. di zucchero
8 uova
30 gr. di lievito di birra
1\2 bicchiere di panna liquida
scorza di limone grattugiata
1 bustina di vanillina
50 gr. di zucchero a velo.

Preparazione:
Se la peparazione ti sembra troppo complessa o non hai il tempo necessario puoi acquistare il migliore Pandoro di Verona prodotto artigianalmente dal Maestro Pasticcere Alessandro Busato cliccando su Pandoro di Verona.

Porre in un recipiente 75 gr. di farina con 10 gr. di zucchero e sbriciolarvi il lievito, poi unire un tuorlo e impastare. Se la pasta risulta troppo soda aggiungere un poco di acqua tiepida. Amalgamare bene gli ingredienti e mettere il recipiente in luogo tiepido (circa 18-20 gradi) per far lievitare la pasta per circa 2 ore. Dopo unire al panetto lievitato 160 gr. di farina, 25 gr. di burro ammorbidito, 90 gr. di zucchero e 3 tuorli. Amalgamare alla perfezione gli ingredienti e rimettere la pasta a lievitare per altre 2 ore. Dopo di che unirvi 375 gr. di farina, 40 gr. di burro sempre ammorbidito, 75 gr. di zucchero, 1 uovo intero e tre tuorli. Lavorare di nuovo la pasta per amalgamare gli ingredienti e rimetterla a lievitare ancora per 2 ore. Riporre la pasta sulla spianatoia e lavorandola con forza incorporarvi mezzo bicchiere di panna, la scorza grattugiata di un limone e un pizzico di vanillina. Adesso pesare la pasta e calcolare per ogni suo kg. 150 gr. di burro. Con il matterello stendere la pasta e fare un quadrato non molto largo, porvi al cento del burro tagliato a pezzetti e non troppo duro. Ripiegare sul burro la pasta, poi con il matterello stenderla e piegarla in tre, stenderla ancora e ripiegarla in tre. Lasciarla riposare per circa 30 minuti. Trascorso questo tempo stendere nuovamente la pasta, piegarla in tre, stenderla ancora, ripiegarla in tre e lasciarla riposare per altri 30 minuti. Nel frattempo imburrare 2 stampi a pareti alte, scannellate, senza buco centrale e spolverizzarli con il restante zucchero semolato. Mettere la pasta sulla spianatoia, lavorarla ancora per qualche minuto con mano leggera, facendola roteare su se stessa e spolverizzando, se necessario, la spianatoia con un poco di farina. Fare con la pasta due palle e metterle negli stampi gia’ pronti; la pasta dovra’ arrivare circa a meta’ altezza degli stampi. Porli in luogo tiepido a lievitare fino a che la pasta sara’ arrivata al livello dello stampo. Mettere allora gli stampi in forno gia’ caldo a 190gradi per circa 40 minuti. A meta’ cottura abbassare un poco il calore per far cuocere i dolci bene anche all’interno senza colorire troppo. Appena pronti sfornarli, metterli su un tovagliolo e farli raffreddare. Spolverizzarli con zucchero a velo.

Servire con: Recioto di Soave DOCG

Ricette dolci ibook

Scarica sul tuo iPad il libro: Ricette dolci, i segreti di un ex pasticcere
Scarica sul tuo iPhone: l’app Ricette dolci

Article Categories:
Foto · Pasticceria · Ricetta · trip verona veronesi

Leave a Comment

Menu Title